Oscar Giannino versus baroni universitari: “Taci miserabile”. E invece la Carrozza chi l’ha sciolta?- L’Italia? Un paese senza un’adeguata classe dirigente

vespaIl nostro è più un impegno culturale che politico e sinceramente siamo in forte imbarazzo per esprimere una preferenza politica per le imminenti elezioni politiche. Purtroppo emerge un’Italia senza una valida classe dirigente, fatte salve poche personalità, e il nostro timore è una nuova fase di ingovernabilità e di confusione istituzionale. Ci sono due esempi che vogliamo portare all’attenzione dei nostri lettori: le accuse di Oscar Giannino ai baroni universitari (una giusta critica al mal costume nazionale) e le dichiarazioni fuori luogo della capolista del PD in Toscana Carrozza (per restare in tema di università di Siena).

Oscar Giannino, al quale consigliamo di verificare meglio le alleanze per le amministrative, pone l’accento sul mal costume di certi baroni “magnifici” universitari e racconta l’episodio di un professore universitario candidato nella sulla lista per il parlamento che era stato invitato dal rettore della sua università a ritirarsi perchè lo stesso rettore è candidato in un’altra lista. Giustamente Oscar Giannino si rivolge al barone con questa frase evocativa che noi di Fratello Illuminato apprezziamo molto: ”Taci miserabile”. Sono mesi che solleviamo con forza la necessità di de-stiglianizzare l’università italiana.

naniE invece la Carrozza chi l’ha sciolta? Qui invece si sfiora il ridicolo ed emerge con forza l’urgenza di modificare la legge per l’elezione del parlamento così noi cittadini possiamo scegliere i parlamentari da votare e non essere obbligati a votare la lista con i candidati scelti dalle segreterie di partito. Prendiamo, appunto, il caso della candidata di fiducia del Montesqueiu di Pontedera, capolista alla camera in Toscana per il PD. Ci doveva essere il Manciulli come capolista ma le giratine in vespa con il Montesquieu sono state fallimentari. Secondo voi è sostenibile mandare in parlamento chi afferma di conoscere un problema e nel contempo la medesima persona afferma di non aver letto i documenti che affrontano il problema? In un paese serio queste persone non vengono nemmeno candidate.

Maria Chiara Carrozza, già rettore del S.Anna di Pisa (Pontedera e Bientina sono in provincia di Pisa) è venuta a Siena e mentre era seduta accanto all’economista Giulio “Guido” Carli (sarà stata influenzata dall’economista?) ha rilasciato delle dichiarazioni sulla situazione dell’università di Siena che definire ridicole è un complimento. “La situazione dell’ateneo senese – ha aggiunto Carrozza – è difficile, come quella di molte altre università, ma Siena ha avuto più difficoltà. Credo, però, che sia stato fatto un grande lavoro per il rilancio dell’Università. Non conosco nei dettagli il piano di risanamento, ma lo valuto nei fatti. Siena attrae molti studenti ‘fuori sede’, ha progetti internazionali attivi e si occupa di sostenibilità a livello di tutto il Mediterraneo. Sia nel campo della didattica che nel campo della ricerca, Siena ha le idee chiare. Il piano di risanamento si sta attivando con costi alti, a partire dalla riduzione del numero di docenti, purtroppo inevitabile, perché il fondo di finanziamento è diminuito drasticamente e c’è stato il blocco del turnover che ha determinato un impoverimento di tutte le università italiane”.

Affrontiamo nel merito le inesattezze e le grossolanità della Carrozza.

  1. “Siena ha avuto più difficoltà”? Quello che ha subito l’università di Siena, cara sig.ra Carrozza, non sono difficoltà, ma un barbaro dissesto economico e morale di oltre 200 milioni di euro. Un dissesto che voi della corporazione baronale conoscete molto bene quindi ci risparmi le dichiarazioni in politichese tese a nascondere il problema politico del dissesto.

  2. “Non conosco nei dettagli il piano di risanamento, ma lo valuto nei fatti.?” Ma quale piano di risanamento sig.ra Carrozza? Forse quello del bugiardo Criccaboni? E comunque lei non conosce i fatti evidentemente e non ha letto la relazione dei sindaci revisori. Chiami il Montesquieu e insieme leggetevi questa http://shamael.noblogs.org/?p=6765

  3. “ Il piano di risanamento si sta attivando con costi alti, a partire dalla riduzione del numero di docenti”? Lei sig.ra Carrozza ha visto un bel film!!! A tal proposito si legga l’intervento di Laura Vigni http://shamael.noblogs.org/?p=6873

Evitiamo di commentare le questioni “internazionali” e della “sostenibilità” altrimenti diventiamo offensivi. Sig.ra Carrozza, la sfidiamo: se lei è in grado di smentire le nostre osservazioni nel merito le regaliamo una vespa.

4 comments ↓

#1 http://www.ilsitodifirenze.it/content/717-scandalo-mps-il-segretario-del-pd-toscana-andrea-manciulli-ascoltato-dagli-inquirenti on 02.18.13 at 19:41

http://www.ilsitodifirenze.it/content/717-scandalo-mps-il-segretario-del-pd-toscana-andrea-manciulli-ascoltato-dagli-inquirenti

#2 documento accordo Ceccuzzi-Verdini on 02.18.13 at 21:28

http://www.corriere.it/inchieste/reportime/economia/mani-pdl-monte-paschi/8d036778-79f5-11e2-9a1e-b7381312d669.shtml

#3 http://www.linkiesta.it/blogs/mente-fredda/la-lettera-aperta-della-crui-e-reazioni-da-non-sottovalutare#ixzz2LJhii4SA on 02.18.13 at 21:56

http://www.linkiesta.it/blogs/mente-fredda/la-lettera-aperta-della-crui-e-reazioni-da-non-sottovalutare#ixzz2LJhii4SA

#4 fringuellino on 02.19.13 at 19:08

credo che giannino col master tarocco si sia ricoperto abbastanza

Leave a Comment