Le multe di Bankitalia per la passata gestione MPS – Lo strano incontro riservato (si fa per dire …) tra Valentini, Mancini e Profumo – Salta la coalizione di Bruno Valentini: Vendola contro Epifani

La redazione di Fratello Illuminato ha visionato il provvedimento con le sanzioni firmato dal governatore di Bankitalia Ignazio Visco e abbiamo compreso che tutta quella discontinuità che Profumo sbandiera ai quattro venti,almeno sul piano politico e dei nomi ,stenta a prendere corpo.E alcune delle persone sanzionate sono schierate con Bruno Valentini e alcuni con l’associazione Confronti (l’associazione di Alberto Monaci).
Nel provvedimento si legge:

“CONSIDERATO che la Vigilanza Bancaria e Finanziaria della Banca d’Italia ha accertato, con riguardo alla Banca Monte dei Paschi di Siena Spa, le irregolarità di seguito indicate:
1. violazione della normativa in materia di contenimento dei rischi finanziari da parte dei componenti il Consiglio di amministrazione e il Collegio sindacale (art. 53, 1° co., lett. b), d.lgs. 385/93; Tit. II, cap. 4, Tit. V, cap. 2, Nuove disposizioni di Vigilanza prudenziale per le banche – Circ. 263/06; Comunicazione Banca d’Italia del 10/12/2007 – Boll. di Vig. 12/2007);
2. violazione della normativa in materia di contenimento dei rischi finanziari da parte del Direttore generale e degli altri componenti il Comitato Direttivo (art. 53, 1° co., lett. b), d.lgs. 385/93; Tit. II, cap. 4, Tit. V, cap. 2, Nuove disposizioni di Vigilanza prudenziale per le banche – Circ. 263/06; Comunicazione Banca d’Italia del 10/12/2007 – Boll. di Vig. 12/2007);
3. carenze nell’organizzazione e nei controlli interni da parte dei componenti il Consiglio di amministrazione e del Direttore generale (art. 53, 1° co., lett. b) e d), d.lgs. 385/93; Tit. IV, cap. 11, Istruzioni di Vigilanza per le banche – Circ. 229/99; Tit. I, cap. 1 parte quarta, Nuove disposizioni di Vigilanza prudenziale per le banche – Circ. 263/06; Disposizioni di Vigilanza del 4 marzo 2008 in materia di organizzazione e governo societario delle banche);
4. carenze nei controlli da parte dei componenti il Collegio sindacale (art. 53, 1° co., lett. b) e d), d.lgs. 385/93; Tit. IV, cap. 11, Istruzioni di Vigilanza per le banche – Circ. 229/99; Tit. I, cap. 1, parte quarta, Nuove disposizioni di Vigilanza prudenziale per le banche – Circ. 263/06; Disposizioni di Vigilanza del 4 marzo 2008 in materia di organizzazione e governo societario delle banche).
CONSIDERATO che le suddette irregolarità sono state contestate secondo le formalità previste dall’art. 145 TUB agli esponenti e dirigenti ritenuti responsabili e alla banca, responsabile in solido;
omissis
LA BANCA D’ITALIA
Preso atto che sussistono, in base alle motivazioni esposte nella citata proposta, qui integralmente richiamate e recepite con riguardo agli esponenti sotto indicati, gli estremi per l’irrogazione di sanzioni amministrative pecuniarie;
DISPONE
A carico delle persone di seguito indicate, nella qualità precisata, sono inflitte, ai sensi dell’art. 144 TUB, le seguenti sanzioni amministrative pecuniarie.

E troviamo le sanzioni per Mussari e Vigni per un importo cadauno di euro 516.440,00 e le sanzioni per l’attuale membro del cda di MPS Marco Turchi e per l’attuale membro del collegio sindacale Paola Serpi per un importo cadauno di euro 225.000,00.Inoltre troviamo le sanzioni per l’attuale presidente di MPS Belgio Giuseppe Massaccesi (ex anche in qualità di Vice Direttore Generale Responsabile Direzione Chief Financial Officer ) con sanzione di euro 135.000,00;per Antonio Marino (anche in qualità di Vice Direttore Generale Responsabile Direzione Corporate) e per Pompei Giancarlo euro 45.000,00. E poi Ernesto Rabizzi(uomo di Alberto Monaci e di Mancini) sanzione da euro 225.000,00.
Come minimo si dovrebbero dimettere dal cda della banca e i vertici della banca dovrebbero rimuovere dai loro ruoli. Marino, Pompei e Massaccesi. Altrimenti non si capisce che senso ha promuvere azioni di responsabiltà nei confronti dei vecchi vertici della banca e a tutt’oggi persone che sono state sanzionate per quella gestione ricoprono ruoli nel cda e nella banca.Non vi sembra strana questa situazione? E come mai a ridosso delle elezioni il presidente della banca Profumo si è incontrato riservatamente con solo uno dei candidati a sindaco,il sodale di Mancini,Bruno Valentini.
La notizia di oggi è anche un’altra: è saltata la coalizione di Bruno Valentini. Vendola attacca a testa bassa Guglielmo Epifani segretario del PD con parole dure: “Comprendo il nervosismo di Epifani, ma eviti di trasformarlo in una aggressione e in una ritorsione nei nostri confronti.
Per noi l’alleanza con Berlusconi non è responsabilità, ma è una resa culturale”.
Praticamente Valentini rappresenta una coalizione finita e quindi non è in grado di garantire governabilità alla città e non ha la forza di rappresentare Siena a Roma e nel resto del mondo.

4 comments ↓

#1 Fratello Illuminato – Il blog » Le ... on 05.20.13 at 18:42

[…] Fratello Illuminato – Il blog – Liberté Egalité Fraternité  […]

#2 AnonimoSiena on 05.20.13 at 22:56

Carissimo,

da tempo seguo il tuo blog con attenzione considerandolo un ottimo strumento per avere uno sguardo in più sulle poco trasparenti vicende senesi. Se oggi ti scrivo è per un dubbio che mi coglie e si fa ogni giorno più amaro: questa strana campagna elettorale vede molto attivo un signore, un ex assessore, che si chiama ALESSANDRO CANNAMELA. L’enfant prodige della politica senesota incontra associazioni, movimenti, lavoratori, organizza aperitivi ed happening non si sa pagati da chi (dato che da SEL mi dicono non sia nè benvoluto nè finanziato) e i maligni vorrebbero immaginare un contributo addirittura del buon Franco Ceccuzzi. Io ti scrivo però per un’altra, E BEN PIù CERTA, vicenda. Mi è capitato di imbattermi in questo signore durante le selezioni per il concorso TERRE DI SIENA CREATIVE dove il buon CANNAMELA, ripeto ex assessore alle politiche giovanili (e al tempo molto presente in presentazioni e premiazioni dello stesso concorso!!!) partecipava con un proprio progetto. Ora, aldilà della scorrettezza palese di chi parte giusto giusto un po’ più avvantaggiato degli altri, dati il peso personale e delle proprie relazioni, quello che mi ha fatto letteralmente vomitare è stato vedere che il progetto era originale come un paio di Nike contraffatte e che non aveva niente, oltre che di creativo, nemmeno di senese. Dunque il concorso, ripeto si chiama TERRE DI SIENA CREATIVE (link: http://terredisienacreative.apea.siena.it/) e non a caso è patrocinato dalla PROVINCIA DI SIENA. Il Cannamela ha presentato (come da file allegato – pagina 2 http://terredisienacreative.apea.siena.it/images/allegati/graduatoriaprimafase3112) un progetto che esiste già a Firenze che oltre ad avere la stessa struttura ha persino lo stesso nome!!! (link:http://www.multiverso.biz/). Ora, dato che come si vede dal pdf allegato (http://terredisienacreative.apea.siena.it/images/allegati/graduatoriaprimafase3112 ) non solo si presenta ma passa anche i vari step, dato che ci sono in ballo soldi e possibilità di impresa e che data la qualità e l’originalità del progetto ogni passo fatto è fatto sulle spalle di qualche buon progetto io dico: POSSIBILE CHE NESSUNO NE PARLI?? POSSIBILE CHE IN QUESTA CITTA’ possa succedere che un ex-assessore che si ricandida chiaramente per lo stesso ruolo possa partecipare ad un concorso della Provincia con un’idea mediocre, vincere e passare di livello in livello SENZA CHE NESSUNO SI INSOSPETTISCA?? La prego, per la stima che nutro per Lei e per l’ultima speranza che ho di veder cambiare questa città, denunciate ciò che sta accadendo!

#3 Bastardo Senza Gloria on 05.21.13 at 09:39

http://www.youtube.com/watch?v=lo-lqLiRiH8

#4 Rassegna Stampa – I soldi del Monte nel paradiso fiscale. Siena all’inferno!!! | IL SANTO NOTIZIE DI SIENA on 05.21.13 at 10:13

[…] Le multe di Bankitalia per la passata gestione MPS – Lo strano incontro riservato (si fa per dire … […]

Leave a Comment