Ines Fabbro tenta di filarsela dall’Università di Siena alla zitta, ma Fratello Illuminato sgama l’affare

In pratica la Dott.ssa Fabbro a maggio 2012 ha partecipato all’avviso pubblico per il conferimento dell’incarico di Direttore Generale del CNR e quando pareva tutto fatto (evidentemente è solita accordarsi prima….) il suo amico Presidente del CNR Luigi Nicolais (PD, amico di Bassolino e stiglianese DOCG e sconfitto nelle elezioni per la presidenza della provincia di Napoli) ha provato a proporre la sua nomina, ma ha trovato fortemente contrario il CdA del CNR ed ha dovuto fare marcia indietro.
Ma come! L’attuale Direttore Amministrativo dell’Ateneo cerca di scappare silenziosamente abbandonando la nave in tempesta? Bell’esempio di attaccamento all’Istituzione ed ai suoi dipendenti … anche se probabilmente si deve essere resa conto della sua totale inadeguatezza a svolgere l’attuale incarico ed a reggere la pressione che esso comporta!
Magari se ne fosse andata! Ma bisogna certamente far emergere un problema reale e cioè che, oltre alla consueta mancanza di trasparenza, la Fabbro non dovrebbe più rimanere al suo posto visto che è la prima ad avervi disinvestito cercando di organizzare una comoda fuga? E come la prenderanno gli organi di governo dell’Ateneo? Forse qualcuno ne era informato ed ha taciuto …
A questo punto è doveroso, visti questi traffici e visti quelli fatti per arrivare a Siena (vi ricordate Tomasi e il Sultano di Stigliano?) vi è da chiedere con forza alla magistratura che fine abbia fatto il fascicolo che ancora giace sequestrato presso la locale Procura della Repubblica.

2 comments ↓

#1 Marzia on 08.30.12 at 14:16

Che fine infame la povera università senese!

#2 x i signori magistrati on 08.30.12 at 16:39

http://ilsensodellamisura.com/2012/08/30/ateneo-senese-la-trasparenza-invisibile/

Leave a Comment