Prima Parte. Il filo rosso che lega la nomenclatura tosiana e di Luigi Berlinguer al governatore Enrico Rossi. Dall’università alla sanità. Riscoprire la memoria per bloccare la restaurazione di Luigi Belringuer e Ceccuzzi

Non confondete Enrico Berlinguer con Luigi Berlinguer: la differenza tra i due è abissale. Enrico Berlinguer è il politico della questione morale; Luigi Berlinguer è colui che ha praticato l’inciucio con la Gelmini per far nominare l’abusivo Criccaboni. E non dimentichiamoci del ruolo di Luigi nella gestione di quel potere senese che ha portato la città al quasi default di oggi. La storia è storia, con i nomi e i fatti. E se leggete i nomi di coloro che spalleggiano il Ceccuzzi scoprirete che sono in prevalenza i nomi di coloro che facevano parte o sono legati alle gestioni Tosi-Berlnguer delle istituzioni cittadine. E c’è un filo rosso che lega quelle gestioni con il governatore Enrico Rossi. Dentro l’ospedale senese in molti si ricordano quando il consigliere regionale Sandro Starnini sponsorizzava la nomina (poi avvenuta) di Jolanda Cei Semplici come Direttore Generale dell’azienda, proprio nel periodo in cui Tosi ricopriva il ruolo di rettore dell’università di Siena. E il governatore Rossi in quel periodo ricopriva il ruolo di assessore regionale alla sanità. La magistratura prima ha scoperto un buco di oltre 200 milioni di euro all’università senese e successivamente un buco di oltre 200 milioni di euro all’ Asl di Massa. Il periodo dei due buchi finanziari è lo stesso e anche i protagonisti politici sono sempre gli stessi. Alla magistratura spetta il compito di individuare le responsabilità penali dei singoli soggetti ma nel contempo ,grazie alla memoria, possiamo indicare chi erano i politici che ricoprivano ruoli istituzionali in quel periodo e i legami tra di loro. Jolanda Cei Semplici fedelissima di Luigi Berlinguer e dominus dell’azienda ospedaliera senese dal 2003 al 2005 (una controllatina ai bilanci di questo periodo sarebbe opportuni), nel 2005 su proposta dell’allora assessore regionale Enrico Rossi in accordo con il rettore Piero Tosi “propose facendola nominare, Jolanda Cei Semplici, per occuparsi del coordinamento interistituzionale, a livello nazionale, dei percorsi di cooperazione tra le Aziende Ospedaliere Universitarie e le Facoltà di Medicina, nell’ambito delle funzioni assistenziali.”

Piero Tosi, Luigi Berlinguer, Jolanda Cei Semplici, Enrico Rossi e Franco Ceccuzzi (allora segretario del partito): la stessa storia e la stessa condivisione del potere. Altro che discontinuità.

Seguite le prossime puntate.

P.S. Stasera qualcuno potrebbe chiedere al barone Luigi Berlinguer cosa intendeva dire quando disse al Criccaboni riferendosi alla città di Siena “ Stai attento a questa città”? Così come scrupolo morale.

1 comment so far ↓

#1 Bastardo Senza Gloria on 05.26.12 at 11:16

Evidentemente per il Sig. Rossi presidente della Toscana non c’è un problema Asl e sanità.
Per il sindaco Ceccuzzi non c’è un problema a parte quei rompi palle dei blog e quei cinque o sei consiglieri che non stanno ai patti.
Per Riccaboni i problemi non ci sono mai stati infatti fa come gli pare e piace.
Io ragazzi direi di chiuderla qui…..mi sa che ci siamo inventati tutto e ultimamente a furia di pensà a queste cazzate ci siamo dimenticati della cosa più importante…….ESTER CICALA!!!!!
Come diceva un politico di spessore come i nostri…”chiù pilu pè tutti!!!”

Leave a Comment