Sarà capitato anche a voi / di avere un casino in famigliaaaaa – Prima parte

Cosa ci può essere di più bello, dopo le festività natalizie, di un quadretto familiare che prolunghi, anche nel luogo di lavoro, l’intimità domestica? Ecco, tutto ciò si può realizzare solo nell’università del Bengodi: l’ateneo senese, appunto! E così il Professor Gianni Valensin e sua figlia Daniela, la compagna di Gianni, Professoressa Elena Gaggelli, e suo nipote, Nicola Gaggelli, tutti insieme appassionatamente, membri dello stesso Dipartimento universitario, hanno pensato bene di organizzare un Convegno scientifico sulle “Applicazioni della Risonanza Magnetica in Campo Agro-Alimentare” presso il Centro di Ricerca Energia e Ambiente di Colle Val d’Elsa (Crea). Ecco, questa è l’Università che noi vogliamo! Infatti, ci auguriamo tutti che “il grande capo” (abusivo) Riccaboni porti al più presto in equilibrio il bilancio dell’Ateneo per consentire anche al compagno di Daniela e alla compagna di Nicola di essere assunti nella comunità accademica senese.
Nel frattempo non sarebbe neanche male conoscere il parere su queste attività nel Polo di Colle Valdelsa, che ci risultava essere stato chiuso come polo universitario, di uno che lo conosce bene: il presidente del consiglio comunale di Siena Alessandro Piccini. Lì infatti lavorava prima del suo trasferimento all’ASL, in zona via Roma 56, per intendersi, un luogo pieno di cultura e di genialità.
Consigliamo altresì all’abusivo Riccaboni di leggersi attentamente la seconda parte che prepareremo presto.
Ad majora.

4 comments ↓

#1 Nicola Gaggelli on 11.14.13 at 09:42

Caro Fratello Illluminato,
non tirare in ballo mia moglie che in questa storia non c’entra assolutamente niente. Non lavora, né lavorerà mai per l’Università di Siena.

Quanto al mio rapporto di parentela con la Prof.ssa Elena Gaggelli, ti correggo perché evidentemente sei male informato (o fingi di esserlo): non sono suo nipote, ma suo cugino. Quindi il mio non è un caso di nepotismo, ma di cuginismo.

E riguardo ai “casini in famigliaaaaa” all’università di Siena ce ne sono molti e anche di più eclatanti, ma tu te la pigli soltanto con i chimici (o almeno una parte dei chimici). Hai forse qualche interesse privato a non nominare tutti gli altri?

Infine ti vorrei dire un paio di cosucce, amichevolmente. Non ti preoccupare, non ho mai alzato le mani su nessuno, quindi non rischi niente. Te le vorrei dire di persona, ma tu ti nascondi dietro un blog, anche se stai a poche porte di distanza da me…

Cordialmente
Nicola Gaggelli

#2 Shamael on 11.14.13 at 14:35

Della serie i dinosauri: gli si pesta la coda e piangono dopo tre mesi. In questo caso dopo anni. Va beh. Prendiamo atto della rettifica e porgiamo tutte le nostre scuse (anche se non ci sembra di aver ingiuriato nessuno, ma fa lo stesso). Quanto alla faccenda delle porte stentiamo a capire, ma saremo duri noi. E non siamo affatti preoccupati. Comunque se ci vuoi dire qualcosa puoi farlo anche qui, se non viene offeso nessuno non censuriamo mai nessuno.

#3 Nicola Gaggelli on 11.15.13 at 09:22

Infatti non vi ho detto che mi avete ingiuriato, ho detto semplicemente che mia moglie in questa storia non c’entra niente.

Io di solito non leggo i blog anonimi, ma un amico mi ha segnalato il vostro post. E’ per tale ragione che rispondo dopo più di un anno.

Quanto alle porte, ho fatto 2 + 2, ma può darsi che per voi non faccia 4. Visto che siete così ben informati sulla situazione dei chimici, sto seriamente pensando che anche voi siate qui a San Miniato…

Infine ripropongo una domanda: “E riguardo ai “casini in famigliaaaaa” all’università di Siena ce ne sono molti e anche di più eclatanti, ma tu te la pigli soltanto con i chimici (o almeno una parte dei chimici). Hai forse qualche interesse privato a non nominare tutti gli altri?”

Nicola Gaggelli

#4 Shamael on 11.23.13 at 16:40

Come si fa a dire che ce la pigliamo solo coi chimici non si sa. Basta leggere il blog e ci si rende conto che i nostri strali si sono riversati su quasi tutte le materie, anche perché la materia non c’entra nulla. C’entra e come la gestione dissennata dell’Ateneo. Comunque non ci ricordavamo neanche della questione. Va beh. Tua moglie non c’entra niente. Per quel che vale ne prendiamo atto. Ma tanto che problemi ci sono? Nessuno, anche se lo merita e sicuramente non è il vostro caso, viene punito per niente. Sicché …

Leave a Comment