Qualcuno spieghi allo Statista di Bientina che il codice penale è composto da oltre settecento articoli

Qualcuno dovrebbe cercar di far capire a Enrico Rossi che il Codice penale italiano non prevede un solo reato, le tangenti, ma consta di oltre settecento articoli. Lo abbiamo capito che dopo Penati (che non ha rinunciato alla prescrizione come aveva spergiurato) lo Statista di Bientina pensi che esistano solo le tangenti, ma non è così. E infatti ci troviamo davanti a delle dichiarazioni insulse (ed espresse in un italiano a dir poco zoppicante) come la seguente

”Che la Procura indaghi è il suo mestiere. Mi pare però che abbia anche detto che non ci sono tangenti. Mi preoccupano invece molto di più i condizionamenti e i vincoli della comunità europea. Chiedo che si trovi il modo perché non si perda questa realtà”.

Ma lo ha capito o no Rossi che la Toscana è stata rovinata completamente dai suoi compagni di partito (collusi con i verdiani del PDL, come al solito, ci governano insieme da due anni sicché …) e che, anche senza tangenti sono stati sputtanati oltre 19 miliardi di euro e che si andranno a perdere, non solo in Toscana, ma prevalentemente in Toscana 5000 posti di lavoro, sempre per colpa sua e del suo partito? Anche alla ASL di Massa non si parla di tangenti, ma lui, per esempio, è indagato. E poi che tutti i giorni la Procura di Siena apre un fascicolo sulla gestione che il SUO partito ha fatto della Banca lo sa Rossi oppure no? E che l’insider trading, l’aggiotaggio, il falso in prospetto, il falso in bilancio (che non è affatto depenalizzato) sono reati altrettanti gravi delle mazzette? E che oltre a quelle penali esistono responsabilità politiche e sociali lo sa o no? Ma perché non sta un po’ zittino e la smette di fare il pagliaccio? Farebbe più bella figura.

1 comment so far ↓

#1 Antonio on 09.13.13 at 22:21

Invece lo Statista di Bientina ci spieghi come ha fatto la sua attuale compagna dott.ssa Benedetto a lasciare la Usl 7 di Siena con un bilancio negativo di 11 milioni di euro (dato acquisito da fonti giornalistiche locali). Se poi spiega anche come ha fatto la stessa a “creare” tutte le posizioni dirigenziali regalate ai suoi fedelissimi amici di partito (notizie apprese dal blog L’Eretico) farebbe un favore ai cittadini toscani…altrimenti (forse) ci pensera’ la magistratura.

Leave a Comment